Venezia, Cosmi: Il Foggia se non avesse avuto la penalizzazione avrebbe meritato di salvarsi.

Serse Cosmi parla alla vigilia di Carpi – Venezia, determinante per arrivare quantomeno ai playout: “Giochiamo per un unico risultato, la vittoria, ma non dipendiamo unicamente da noi. Se siamo arrivati a questo punto evidentemente ce lo siamo meritato. Quando ti trovi in questa situazione, per forza devi guardare anche a quello che fanno gli altri. Dobbiamo avere l’onestà di riconoscere che i nostri risultati hanno determinato questa situazione.

Il Foggia se non avesse avuto la penalizzazione avrebbe meritato di salvarsi, lo stesso discorso vale per il Livorno che ha risolto i suoi problemi strada facendo. Con questi ultimi risultati ha addirittura la possibilità di salvarsi direttamente. La Salernitana è una new entry, non so cosa sia successo ma per loro si parlava addirittura di playoff. I nostri avversari hanno fatto tutti qualcosa in più. Il Carpi? Inconsciamente si dice che noi avremo motivazioni superiori, ma conosco Castori e sono sicuro che avranno voglia di chiudere bene. Se pensiamo di aver già vinto facciamo un errore imperdonabile. Rispetto all’ultima partita abbiamo recuperato Bruscagin, Bentivoglio e Pinato, oltre a Lombardi che era squalificato. St Clair non sta benissimo, ha avuto qualche problema alla caviglia, poi saranno out Citro, Di Mariano e Garofalo, che sta meglio, ma che non si è mai allenato. In questo momento abbiamo bisogno sia della freschezza come ha dimostrato Pimenta, sia dell’esperienza. Alcuni giocatori soffrono per questa situazione e non hanno reso come si potrebbe. Il problema vero sarà vincere la partita. Con il Pescara abbiamo sistema di gioco, i giocatori sono stati costretti ad avere più coraggio dal punto di vista tattico. Aspettiamo domani per capire se il pareggio di Domizzi avrà o meno un significato. I rigori che abbiamo ricevuto secondo me sono stati corretti, non sono stati certo regalati. La squadra deve dare di più sotto il profilo di finalizzazione di gioco. Siamo a metà per quanto riguarda il rendimento difensivo, una squadra del genere non può essere terzultima. In attacco purtroppo non abbiamo avuto un rendimento numerico all’altezza. Il Foggia oggi sarebbe a pari merito con l’Ascoli, ha dimostrato di avere più delle altri, contestare i numeri che sono spietati non avrebbe senso.

 

Nel caso in cui su altri campi succeda qualcosa abbiamo la possibilità di ribaltare gli attuali verdetti. Il Pescara non deve vincere a tutti i costi, il quinto posto non cambia poi tantissimo. Cittadella e Spezia non hanno partite facilissime sulla carta, sembra una cosa studiata perché nell’ultima giornata solo Brescia – Benevento non ha significato, così come Ascoli – Crotone non ha grandi obiettivi in palio. Il Carpi retrocesso? Torniamo all’ultima giornata dell’anno passato, nessuno pensava che il Parma sarebbe andato in Serie A, nessuno pensava che il Novara potesse perdete e retrocedere direttamente. Quando si ipotizzano cose sicure spesso succede il contrario. Per noi non è facilmente ipotizzabile la vittoria visti i numeri. La squadra era nervosa oggi, devo capire se è perché sente la partita o perché accusa il momento. Non ci sarà neppure Fornasier”.

 

Carpi-Venezia, i convocati di Cosmi: out Di Mariano, torna Pinato

Il tecnico del Venezia Serse Cosmi ha convocato 24 calciatori per la trasferta di Carpi, ultima gara della stagione regolare. Assenti Di Mariano e Fornasier tornano invece a disposizione Pinato e Lombardi. Questo l’elenco completo:

Portieri: Facchin, Vicario, Lezzerini

Difensori: Bruscagin, Coppolaro, Domizzi, Modolo, Mazan, Cernuto, Zampano,

Centrocampisti: Bentivoglio, Suciu, St Clair, Pinato, Zennaro, Besea, Segre, Schiavone, Lombardi,

Attaccanti: Zigoni, Rossi, Bocalon, Vrioni, Pimenta

 

Fonte:Trivenetogoal.it