Foggia calcio: ecco la logica della restituzione del punto!

Vi ricordiamo con questo articolo il giudizio espresso dal Collegio di Garanzia del CONI che rimandava il giudizio alla corte federale d’appello. Il giudice che domani esaminerà il ricorso (che è lo stesso di allora) aveva motivato la decisione in questi termini:

Con il terzo motivo di gravame, la Società sportiva censura l’entità del trattamento sanzionatorio irrogato, di cui chiede una rimodulazione in diminuzione per ragioni di equità, posto che la riduzione del format di Serie B da 22 a 19 squadre (stabilita successivamente allo svolgimento del giudizio dinanzi alla CFA), accentuerebbe la portata afflittiva della sanzione irrogata e giustificherebbe una riduzione proporzionale della stessa di almeno due punti. Ricorda il Collegio che, ai sensi dell’art. 16 CGS FIGC, “gli Organi della giustizia sportiva stabiliscono la specie e la misura delle sanzioni disciplinari, tenendo conto della natura e della gravità dei fatti commessi e valutate le circostanze aggravanti e attenuanti, nonché l’eventuale recidiva”. Ciò premesso, ribadita la responsabilità oggettiva della Società sportiva sottolineata dal giudice di Appello per i fatti di causa, ed in particolare per i comportamenti posti in essere dal Fedele Sannella, ritiene che si debba, comunque, tenere conto, per ragioni di equità, della obiettiva situazione sopravvenuta, non conosciuta nè conoscibile all’allora competente Collegio giudicante al quale, solo, compete la decisione in ordine ad una questione sostanziale di merito, che non può certo ridursi ad un mero calcolo numerico, costituendo, invece, determinazione in ordine alla giusta portata afflittiva della sanzione. Sul punto, pertanto, il Collegio dispone rinvio al Giudice di appello affinchè, anche tenuto conto della modifica introdotta in ordine al numero (da 22 a 19) delle società partecipanti al campionato di Serie B nella s.s. 2018/2019, rinnovi la sua valutazione sulla congruità della sanzione, secondo un criterio di proporzionalità..

Non conosciamo il diritto ma almeno sappiamo ragionare per logica visto che la prima sanzione è stata 6 punti per Fedele e 2 punti per Franco (poi scagionato dal collegio di garanzia). Evidentemente la cfa non ha ascoltato assolutamente il giudizio del collegio che ha ACCOLTO il ricorso!