Il Benevento prepara la sfida al Foggia. Tre assenze importanti per Bucchi.

Cambia la location, l’antistadio “Carmelo Imbriani” non più il centro sportivo “Avellola”, ma per il Benevento classico allenamento del mercoledi a porte aperte. Il momento è positivo: la squadra di Bucchi, dopo il successo contro il Cittadella, ha consolidato la terza posizione avvicinandosi alle prime due del raggruppamento, Palermo e Brescia. L’aggancio è dietro l’angolo, ma per la formazione di Bucchi sarà necessario fare punti nella delicata trasferta di Foggia.

 

Un match che il tecnico giallo-rosso sta preparando tra assenze e recuperi: nella seduta odierna non si sono visti Di Chiara, Asencio e Antei. C’erano sia Volta, alle prese con la distorsione alla caviglia sinistra, che Del Pinto: il primo dopo qualche giro di campo ha lasciato anzitempo la seduta. Il centocampista, invece, ha preso parte alle iniziali esercitazioni con il gruppo interrompendo il lavoro durante la partitella a ranghi ridotti che ha chiuso la seduta. Regolarmente in campo, invece, Insigne che ha fatto coppia con Coda. Difficile, però, avere ulteriori indicazioni per un match delicato, sia dal punto di vista agonistico che sotto l’aspetto organizzativo.

Considerate le assenze, le formazioni in campo sono ovviamente da prendere con le molle in vista di un impiego futuro; è stato comunque interessante vedere agire il trio di centrocampo composto da Tello, Crisetig e Viola nel corso delle varie esercitazioni. Tra i gialli, comunque, sono scesi in campo Letizia, Caldirola, Tuia e Goddard in difesa, con Tello, Crisetig e Vokic a centrocampo. In avanti la coppia composta da Ricci e Armenteros. Per i rossi, invece, hanno agito Gyamfi, Maggio, De Caro e Costa nella retroguardia. Bandinelli, Viola e Buonaiuto hanno dato supporto ai due terminali offensivi Coda e Insigne. Nella giornata di domani i sanniti proseguiranno il lavoro in vista della sfida di sabato col Foggia: è prevista una seduta pomeridiana sempre sul manto erboso dell’Imbriani.

 

Fonte:Labtv.net

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*