Le probabili formazioni di Foggia-Ascoli – Incognita Kragl

Due vittorie in meno di una settimana, sei punti per levare dalla classifica il segno meno della penalizzazione. Cinque gol fatti e due subiti. I dati parlano chiaro. Se c’è una squadra in salute in Serie B questa è il Foggia, che nella 7° giornata di campionato affronterà un’altra formazione che vive un buon momento: l’Ascoli. I marchigiani non perdono dal 2 settembre e sono a metà classifica a quota 6 con una gara in meno. I bianconeri nella loro storia non hanno mai ottenuto il bottino pieno in casa del Foggia, che l’anno scorso ha vinto entrambi gli incroci (2-0 e 3-0). Fischio d’inizio alle ore 15.00 al Pino Zaccheria, che potrebbe far registrare il record di spettatori stagionale. Arbitrerà il sig. Maggioni.

COME ARRIVA IL FOGGIA – È un Foggia carico di entusiasmo quello che scenderà in campo questo pomeriggio. La vittoria contro il Padova nel turno infrasettimanale ma sopratutto il blitz per 3-1 a Benevento ha ridato slancio ai pugliesi, che hanno recuperato gli 8 punti di penalizzazione e sono a quota 1, in fondo alla classifica. L’unico dubbio di formazione per Grassadonia riguarda Kragl, che convive con un piccolo stiramento alla parte interna della coscia: non si è allenato a pieno regime ma dovrebbe stringere i denti. “Abbiamo ancora una giornata per fare le nostre valutazioni, sicuramente non sarà al 100%”, ha spiegato il tecnico alla vigilia. Per il resto non dovrebbe essere alcuna novità rispetto al 3-5-2 che domenica scorsa ha sbancato il ‘Vigorito’ con Mazzeo e Galano a far coppia davanti: ancora ai box Iemmello, con Arena e Rubin.

COME ARRIVA L’ASCOLI – Dopo il deludente avvio di stagione con l’inaspettato ko in Coppa Italia contro la Viterbese (0-4), l’Ascoli ha ripreso a camminare ed è imbattuto da tre giornate: una vittoria e due pareggi consecutivi. “Vogliamo fare un risultato importante – ha spiegato il tecnico Vivarini in conferenza stampa – sarà una partita difficile, ma siamo consapevoli di avere qualità che possono mettere in grossa difficoltà una squadra come il Foggia”. Diverse le defezioni per i bianconeri, che dovranno fare a meno di Ardemagni, Ngombo, Ingrosso, D’Elia e Valentini. Si dovrebbe andare verso la conferma in blocco del 4-3-3 della scorsa settimana, con Quaranta che potrebbe essere schierato come centrale, con Laverone basso a sinistra e Kupisz a destra. Davanti è tornato in gruppo Berretta ma non è ancora al meglio, dunque spazio a Rosseti con Ganz e Ninkovic.

LE PROBABILI FORMAZIONI

FOGGIA (3-5-2): Bizzarri; Martinelli, Camporese, Loiacono; Zambelli, Deli, Carraro, Busellato, Kragl; Galano, Mazzeo.
A disposizione: Noppert, Boldor, Ranieri, Tonucci, Agnelli, Chiaretti, Gerbo, Ramè, Rizzo, Cavallini, Cicerelli, Gori Allenatore: Gianluca Grassadonia

ASCOLI (4-3-3): Perucchini; Kupisz, Brosco, Quaranta, Laverone; Cavion, Troiano, Frattesi; Rosseti, Ganz, Ninkovic.
A disposizione: Bacci, Lanni, De Santis, Padella, Valeau, Addae, Casarini, Zebli, Baldini, Berretta Allenatore: Vincenzo Vivarini

Fonte :TuttoMercatoWeb.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*