Le decisione del giudice sportivo. Una societa’ multata per lancio di aeroplanini di carta.

Nessuno squalificato dopo il posticipo tra Padova e Cremonese. Nel comunicato del Giudice valutate anche le relazioni della Procura federale in riferimento a tutte le gare della IV giornata: cinque le società sanzionate.Gara del 23 settembre 2018 – Quarta giornata andata
In base alle risultanze degli atti ufficiali si deliberano i provvedimenti disciplinari che seguono,
con riserva dell’assunzione di altre eventuali decisioni, in attesa del ricevimento degli elenchi di
gara:

a) SOCIETA’
Il Giudice sportivo,
premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della quarta giornata andata sostenitori
delle Società Benevento, Crotone, Lecce, Pescara e Salernitana hanno, in violazione della
31/75
COMUNICATO UFFICIALE N. 31 DEL 24 settembre 2018
normativa di cui all’art. 12 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato
esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e
bengala);
considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le
circostanze di cui all’art. 13, comma 1. lett. a) b) ed e) CGS, con efficacia esimente,
delibera
di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in
ordine al comportamento dei loro sostenitori.

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. BENEVENTO per avere suoi sostenitori, nel corso della
gara, lanciato sul terreno e nel recinto di giuoco, numerosi aeroplanini di cartoncino a punta di
circa 40 cm, che sfioravano uno steward e che si infilzano nel terreno di giuoco; sanzione
attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società
concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. HELLAS VERONA per avere suoi sostenitori, nel corso
della gara, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti della tifoseria
avversaria.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. CREMONESE per avere ingiustificatamente causato il
ritardato inizio della gara di circa cinque minuti.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. PESCARA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara,
lanciato due petardi nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art.
13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a
fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 1.500,00 : alla Soc. LECCE per avere suoi sostenitori, al 46° del secondo tempo,
lanciato un fumogeno nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art.
13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a
fini preventivi e di vigilanza.

b) CALCIATORI
CALCIATORI NON ESPULSI
PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO
AMMONIZIONE
TERZA SANZIONE
CAPPELLETTI Daniel (Padova)
PULZETTI Nico (Padova)
31/76
PRIMA SANZIONE
MOGOS Vasile (Cremonese)

 

 

Il Giudice Sportivo: avv. Emilio Battaglia
” ” “