Il punto sulla B . Bene Verona e Benevento,crollano Palermo e Crotone.

Sognare, ovvero vedere. O immaginare in sogno. Nella prima notte di Serie B della stagione, Hellas Verona e Benevento potrebbero aver sognato la promozione. Un sogno ricorrente più che un’immagine, ma il segnale dato è davvero forte. Momenti onirici anche per il Pescara, che continua a vincere: tre punti pesanti che permettono agli abruzzesi di ritagliarsi uno spazio piccolo tra gialloblù e sanniti.

Spesso i sogni possono diventare anche incubi, come nel caso del Palermo: primo stop stagionale per i rosanero, che cadono a Brescia. Si ferma per la seconda volta consecutiva anche il Cittadella, così come il Crotone. La zona promozione si allontana: anche se siamo all’inizio bisogna subito correre ai ripari. Torna a sorridere il Carpi, mentre Cremonese-Cosenza e Foggia-Padova chiuderanno la quinta giornata. Tra sogni e incubi ancora una volta conta soltanto una cosa: la vittoria.

BENEVENTUM, ESULTA ANCHE VERONA – In testa alla classifica cambia davvero poco. Il Benevento piazza un colpaccio da tre punti contro il Cittadella, grazie alla rete di Asencio. Terza posizione in classifica e una partita in meno rispetto alle dirette concorrenti per la promozione. A quanto pare i giallorossi fanno sul serio. Il Verona rimane in testa grazie alla vittoria in rimonta contro lo Spezia: un 2-1 che evidenzia ancora una volta la forza di questa squadra. Il ritmo c’è, ora bisogna mantenerlo fino alla fine del campionato. Anche perché i sogni possono svanire in un attimo. Sorride anche il Pescara, che batte il Crotone in una gara non semplice: Mancuso si scatena e mette a segno una doppietta decisiva, inutile il gol di Benali ai fini del risultato. Per la corsa promozione c’è anche la squadra di Pillon.

SPETTACOLO GIALLOROSSO, CADE IL PERUGIA – Il Lecce, dopo la prima vittoria in campionato contro il Venezia, vince ancora contro il Livorno. Un 3-0 netto che rilancia i giallorossi in classifica: quinto posto e campionato totalmente ribaltato rispetto a qualche settimana fa. Cade invece il Perugia, irriconoscibile dopo la sosta: il Carpi passa al Curi grazie al gol di Mokulu. La squadra di Nesta deve reagire ad una situazione davvero particolare. Nel frattempo la cura Castori sembra far bene ai biancorossi, che ora vogliono tornare ad essere protagonisti. Frena invece il Palermo, che in casa del Brescia lascia tre punti preziosi: Donnarumma mette a segno un uno-due clamoroso, inutile la rete siglata da Moreo nel finale. Ora la squadra di Tedino deve rialzare la testa già nel prossimo match contro il Crotone.

FUGA DAL BASSO – Se in alto si sogna la serie A, in basso si cerca di fuggire da una situazione che potrebbe farsi scomoda. Ascoli e Salernitana non si fanno male e si dividono la posta in palio. I campani salgono in decima posizione, mentre i bianconeri muovono la classifica. Anche le gare di questa sera saranno molto importanti: il Foggia è chiamato subito ad sorta di dentro o fuori, i punti preziosi bisogna farli soprattutto in queste partite. Il Cosenza, dopo il pareggio contro il Livorno, vuole raccogliere i primi tre punti della stagione: la trasferta in casa della Cremonese non sarà per nulla semplice. Ma sognare non costa nulla, soprattutto alla quinta giornata di serie B.

I risultati della 5a giornata:

Brescia – Palermo 2-1

Cittadella – Benevento 0-1

Livorno – Lecce 0-3

Perugia – Carpi 0-1

Pescara – Crotone 2-1

Salernitana – Ascoli 1-1

Hellas Verona – Spezia 2-1

 

 

Mercoledì 26 settembre

Cremonese – Cosenza (ore 19.00)

Foggia – Padova (ore 21.00)

Riposa: Venezia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*