Spezia-Parma:Indagine della procura Federale per alcuni messaggi prima del match.

Spezia-Parma, indagine della Procura Figc per alcuni messaggi prima del match
La Gazzetta dello Sport: già ascoltati Ceravolo e Calaiò, autori degli sms

Spezia-Parma finisce sotto la lente d’ingrandimento. Come riportano Gazzetta e Corriere dello Sport la Procura della Figc ha aperto un’inchiesta sul match che ha promosso gli emiliani in Serie A (grazie al pari tra Frosinone e Foggia) e di fatto chiuso l’avventura di Gilardino con gli Aquilotti per le contestazioni dei tifosi dopo un rigore sbagliato.

Il tutto è nato dalla denuncia di De Col Masi che avrebbero ricevuto dai gialloblù CalaiòCeravolo messaggi ‘sospetti’ prima della partita: sembra che negli sms (ambigui) si invitasse i liguri, ormai fuori dalla corsa playoff, a non esagerare con l’agonismo. La società e i due giocatori liguri per evitare l’omessa denuncia si sono così mossi permettendo agli ispettori della Procura di indagare. Tutti i protagonisti sono già stati ascoltati, la fase istruttoria è soltanto all’inizio ed è dunque difficile ipotizzare gli sviluppi della vicenda: il fascicolo potrebbe essere archiviato o si potrebbe arrivare ai deferimenti.

Bisogna stabilire se sono coinvolti altri tesserati del Parma e lo stesso club ma al momento l’ipotesi pare esclusa. Sempre secondo quanto spiega la Gazzetta, un eventuale processo sportivo anche solamente per responsabilità oggettiva metterebbe in forte discussione la promozione dei Ducali, arrivati a pari punti con il Frosinone e premiati dalla differenza reti negli scontri diretti.

Fonte:Premiumsporthd.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*