Giudice sportivo: Multa pesante per il Foggia Calcio.

a) SOCIETA’
Il Giudice sportivo,
premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della ventesima giornata ritorno
sostenitori delle Società Ascoli, Avellino, Bari, Brescia, Cremonese, Pescara e Salernitana
hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 12 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto
sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere
(petardi, fumogeni e bengala);
considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le
circostanze di cui all’art. 13, comma 1. lett. a) b) ed e) CGS, con efficacia esimente,
delibera
di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in
ordine al comportamento dei loro sostenitori.
* * * * * * * * *
Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara,
acceso nel proprio settore numerosi fumogeni; recidiva; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1
lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini
preventivi e di vigilanza.

 

Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. AVELLINO per avere suoi sostenitori, al 34° del secondo
tempo, lanciato nel recinto di giuoco una bottiglietta in plastica ed un accendino; sanzione
attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società
concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. ASCOLI per avere suoi sostenitori, al 24° del primo tempo
ed al 45° del secondo tempo, lanciato due petardi nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art.
14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente
operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. TERNANA UNICUSANO per avere suoi sostenitori, al
termine della gara, lanciato sul terreno di giuoco un’asta di una bandiera lunga circa centotrenta
centimetri; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per
avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 1.500,00 : alla Soc. PESCARA per avere suoi sostenitori, al 25° del primo tempo,
lanciato un petardo nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13,
comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a
fini preventivi e di vigilanza.
b) CALCIATORI
CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA
EMPEREUR Alan (Bari): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in
possesso di una chiara occasione da rete; per avere, al 38° del secondo tempo, successivamente
alla notifica del provvedimento di espulsione, mentre usciva dal recinto di giuoco, rivolto al
Quarto Ufficiale espressioni ingiuriose.
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
CODA Andrea (Pescara): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
ARIAUDO Lorenzo (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
già diffidato (Decima sanzione).
BIANCHI Tommaso (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
BRUGMAN DUARTE Gaston (Pescara): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
GAGLIOLO Riccardo (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
GOLUBOVIC Petar (Novara): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato
(Quinta sanzione).

MOSCATI Marco (Novara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
PESCE Simone (Cremonese): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato
(Quindicesima sanzione).
SABELLI Stefano (Bari): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
SCIAUDONE Daniele (Novara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
già diffidato (Decima sanzione).
PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA
AMMONIZIONE
OTTAVA SANZIONE
MOLINA Salvatore (Avellino)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
GYOMBER Norbert (Bari)
PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO
AMMONIZIONE
TREDICESIMA SANZIONE
CASTAGNETTI Michele (Empoli)
DODICESIMA SANZIONE
DE LUCA Giuseppe (Virtus Entella)
VOLTA Massimo (Perugia)
UNDICESIMA SANZIONE
PASCIUTI Lorenzo (Carpi)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (NONA SANZIONE)
ARINI Mariano (Cremonese)
BASHA Migjen (Bari)
OTTAVA SANZIONE
MODOLO Marco (Venezia)
MONACO Salvatore (Salernitana)
SETTEMBRINI Andrea (Cittadella)
SIGNORINI Andrea (Ternana Unicusano)

SETTIMA SANZIONE
AGNELLI Cristian Antoni (Foggia)
DONKOR Isaac (Cesena)
GORI Mirko (Frosinone)
MARRONE Luca (Bari)
MURAWSKI Radoslaw Pawel (Palermo)
SESTA SANZIONE
CASCIONE Emmanuel (Cesena)
LA MANTIA Andrea (Virtus Entella)
VARNIER Marco (Cittadella)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
BRUSCAGIN Matteo (Venezia)
KRAJNC Luka (Frosinone)
TERZA SANZIONE
CRESCENZI Alessandro (Pescara)
FERREIRA DA SILVA Fonseca Reginal (Pro Vercelli)
PESSINA Matteo (Spezia)
ROSSETI Valerio Lorenzo (Ascoli)
SIERRALTA CARVALLO Francisco Andre (Parma)
PRIMA SANZIONE
CHERUBIN Nicolo (Ascoli)
GAETA Danilo (Salernitana)
PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (NONA SANZIONE)
D’ANGELO Angelo (Avellino)
AMMONIZIONE
OTTAVA SANZIONE
DIONISI Federico (Frosinone)
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
PAGHERA Fabrizio (Pro Vercelli)
TERZA SANZIONE
CLEMENZA Luca (Ascoli)
PELAGATTI Carlo (Cittadella)
UJKANI Samir (Cremonese)

SECONDA SANZIONE
MAIETTA Domenico (Empoli)
PRIMA SANZIONE
ARDEMAGNI Matteo (Avellino)
GATTO Massimiliano (Pro Vercelli)
TERRACCIANO Pietro (Empoli)
c) ALLENATORI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
NICOLINI Enrico (Cremonese): per avere, al termine del primo tempo, entrando sul terreno di
giuoco, assunto un atteggiamento intimidatorio nei confronti di un calciatore della squadra
avversaria; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.
AMMONIZIONE CON DIFFIDA
DELL’AVERSANA Orazio (Virtus Entella): per avere, all’8° del secondo tempo, alzandosi
dalla panchina aggiuntiva, contestato platealmente una decisione arbitrale.
PORCU’ Sergio (Virtus Entella): per avere, all’8° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina
aggiuntiva, contestato platealmente una decisione arbitrale.
RIELA Lorenzo Alessandro (Novara): per avere, al 21° del secondo tempo, assunto un
atteggiamento provocatorio nei confronti di alcuni calciatori della squadra avversaria; infrazione
rilevata da un Assistente.
SICIGNANO Vincenzo (Palermo): per avere, al 43° del primo tempo, alzandosi dalla panchina
aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.
TONONI Emanuele (Virtus Entella): per avere, all’8° del secondo tempo, alzandosi dalla
panchina aggiuntiva, contestato platealmente una decisione arbitrale.
Il Giudice Sportivo: avv. Emilio Battaglia
” ” ”
_________________________________________
Gli importi delle ammende comprese quelle irrogate ai tesserati di cui al presente Comunicato
saranno addebitati sul conto campionato delle società.
PUBBLICATO IN MILANO IL 15 MAGGIO 2018
IL PRESIDENTE
avv. Mauro Balata
178/459

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*