Foggia-Spezia: Ecco quanti tifosi spezzini saranno presenti allo Zaccheria.

Spezia, Gallo: “Voglio vincere a Foggia per chiudere la stagione al meglio”
Gli aquilotti, senza Juande, saranno allo Zaccheria martedì pomeriggio per una sfida inedita. Arbitra Di Martino di Teramo

Foggia-Spezia martedì 1 maggio. Vincere e sperare ancora in un miracolo per accedere ai play off. E’ questo l’obiettivo di Foggia e Spezia, due squadre divise da un solo punto in classifica.
I pugliesi sono noni in classifica con 51 punti ma devono recuperare ben sette punti sul Perugia ottavo, ultima piazza che regala la qualificazione alla fase post stagione regolare. Il Foggia ha perso terreno e punti preziosi nelle ultime giornate, con solo due punti raccolti in 270′. Terzo attacco più prolifico del torneo ma anche la seconda difesa più battuta, il vero punto debole della squadra; in casa sei successi in 19 gare.

Lo Spezia, invece, è 11mo in classifica con 50 punti e ne deve recuperare otto sulla nona piazza a quattro giornate dal termine; è più che un’impresa per i liguri, nonostante il mercato invernale quasi imponente, con l’arrivo di Palladino e Gilardino a rinforzare un attacco anemico. Nell’ultimo turno è arrivato un successo che ha messo fine a due ko consecutivi. Sesto peggior attacco e quarta difesa meno battuta, in trasferta tre successi in 19 gare.

Dopo il successo casalingo con la Cremonese, torna in trasferta lo Spezia che oggi pomeriggio, martedì alle 15, sarà ospite del Foggia allo Zaccheria per una sfida inedita di campionato. All’andata finì 1-0 e a segnare il suo primo gol su azione della carriera in B, fu Gilardino. In quello stadio Foggia e Spezia si sono sfidati soltanto il 14 marzo 2012 in Coppa Italia e vinsero i pugliesi per 1-0, ma mai le due formazioni si sono affrontate in campionato. Lo Spezia, salvo, affronterà una formazione che la precede in classifica e che ha, con quattro giornate ancora da disputare, un lumicino di speranza di approdo ai playoff. Lo stesso Giovanni Stroppa, ex mister aquilotto che ora allena i foggiani, ha dichiarato: “Vinciamo per non avere nessun rimorso”. Per lo Spezia, invece, l’occasione è soprattutto per Fabio Gallo. “Voglio cercare di vincere – dichiara Gallo – per chiudere al meglio la stagione”. Anche per cercare un rinnovo del contratto che ha in scadenza a giugno.

FORMAZIONE – Potrebbe esserci spazio per il turnover tra le fila aquilotte anche se, al di là della salvezza ormai raggiunta, Gallo potrebbe non lasciare ancora spazio ai giovani della Primavera (aggregati alla prima squadra da tempo, come Mulattieri e Corbo, dall’inizio). Convocati i portieri Manfredini, Di Gennaro e Bassi, i difensori Capelli, Giani, Ceccaroni, Augello, Corbo, Terzi, De Col e Masi, i centrocampisti Bolzoni, Mora, Awua, De Francesco, Pessina, Maggiore e Ammari, e gli attaccanti Forte, Gilardino, Granoche, Mulattieri e Marilungo. Gilardino dovrebbe restare in panchina. Tra i convocati si rivede Filippo De Col, che ha scontato il turno di squalifica (i diffidati sono Bolzoni e Granoche), mentre Lopez ha rimediato due giornate di stop: “per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (quindicesima sanzione); per avere, al 45′ del secondo tempo, a seguito del provvedimento di ammonizione, assunto un atteggiamento irrispettoso nei confronti dell’arbitro”. Agli infortunati di lungo corso Giuseppe Mastinu e Raffaele Palladino, si aggiunge, per un fastidio al ginocchio, il centrocampista Juande.
Allo Stadio Zaccheria gli uomini di Gallo saranno seguiti da 30 tifosi che hanno deciso di sostenere i propri beniamini in una trasferta lunghissima.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*