Avv. Chiacchio: Il processo si fara’ nella prossima stagione. Ecco cosa rischia il Foggia.

Ieri sera nel corso della trasmissione “il Pallone in Poltrona” andata in onda su Telefoggia e condotta dal Direttore Carmine Troisi e’ intervenuto telefonicamente l’avvocato Eduardo Chiacchio.

 

A distanza di un mese dalla chiusura delle indagini cosa e’ accaduto?Il deferimento non e’ ancora arrivato?
No non c’e’ deferimento,ma questa non e’ una lettura positiva o negativa,il procedimento verra’ celebrato nella prossima stagione 2018/ 2019.

Ma cosa potrebbe accadere nelle prossime settimane?
Parliamo di 40 soggetti incolpati,ognuno ha fatto le proprie scelte strategiche per cui dinanzi a tanti soggetti che hanno espresso difese,ci sono delle lungaggini procedurali che magari non conosciamo,perche’ non seguiamo 40 soggetti.

Alla luce delle dichiarazioni del Commissario del Foggia Calcio cambia anche il modo di approciarsi ad un eventuale processo sportivo?
Io penso che la regolarita’ dell’operato del Foggia non sia mai stata messa in discussione,se non per quei famosi pagamenti, io non ho mai avuto eccessive preoccupazioni sulla conduzione gestionale del club,per cui sicuramente non mi ha mai spaventato e preoccupato piu’ di tanto,per me non e’ una sorpresa.

Lei come operera’? Sara’ il legale della societa’o difendera’ i tesserati?
Per il momento io ho ricevuto 12 incarichi da tesserati,e non posso difendere anche il club,anche perche’ l’incarico e’ stato conferito direttamente dal Gip ad un professore univeristario di Milano che io conosco e che difendera’ il club,ma il club risponde all’operato dei tesserati,quindi sara’ fondamentale difendere i tesserati,siano essi calciatori o dirigenti o allenatori e direttori sportivi.

Secondo lei quanto tempo attenderemo per arrivare ad una sentenza?
Al processo si arrivera’,ma nella stagione 2018/1019 ,oggi e’ troppo presto per indicare date,ma sicuramente stiamo parlando in un processo che verra’ celebrato nella prossima stagione e le eventuali sanzioni saranno scontate nella prossima stagione. Non e’ in discussione il normale andamento gestionale.

 

 

Cosa rischia il Foggia in termini concreti?
Sappiamo tutti che e’ fondamentale la posizione dei legali rappresentanti perche’ per la responsabilita’ diretta le sanzioni sono piu’ severe,Se il capo di imputazione non viene modificato – e sinceramente non ho motivi per dubitare che ciò avvenga – sono fiducioso che in questo contesto la responsabilità diretta possa essere esclusa. Potrebbero essere richieste pene più contenute”.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*