Ternana-Foggia, i tifosi pugliesi lasciano momentaneamente la curva.

Nel corso del primo tempo di Ternana-Foggia i circa 500 tifosi pugliesi hanno lasciato il settore a loro dedicatogli recandosi al di fuori della Curva Ovest. Il motivo dell’uscita dei supporters foggiani dalla curva è legato al mancato permesso di fare entrare allo stadio due tamburi dei quali non era stata fatta la richiesta preventiva. Dopo circa un quarto d’ora i tifosi ospiti sono tornati ad occupare la Curva con bandiere e…. tamburi.
Fonte :Ternananews.it

Serie B, A leggere solo il risultato e il tabellino, il 2-2 interno dell’Unicusano Ternana contro il Foggia fa pensare a due punti persi. Perché la rete del pareggio pugliese arriva a cinque minuti dal termine e toglie alle Fere la terza vittoria consecutiva. Ma a guardare la classifica – tenendo bene a mente la prestazione positiva – è un buon punto: le cinque squadre che precedono i rossoverdi in classifica hanno perso e la distanza dai play out ora si è accorciata a tre punti, quindi una sola partita.

LA CRONACA. Nel 3-5-2 di De Canio la retroguardia è composta da Signorini, Valjent e Gasparetto; sulle fasce ci sono Defendi e Statella, mentre Caretta supporta Montalto. Quasi speculare lo schieramento del Foggia, con difesa a tre (Tonucci, Calabresi, Camporese) e coppia di attaccanti è formata da Mazzeo e Beretta.

MONTALTO-GOL. Primi dieci minuti di studio, con tanto pressing e poche emozioni. Poi ci pensa Kragl a svegliare tutti con due conclusioni insidiose – una di sinistro e l’altra di destro – su cui risponde bene il portiere rossoverde. Al 23’ Mazzeo prova il colpo grosso dalla distanza, ma Sala è ancora attento. Per 15 minuti non ci sono altre occasioni da rete vere e proprie, anche se la gara resta intensa. Al 38’ occasionissima per l’Unicusano Ternana: Carretta conclude dall’interno dell’area di rigore e colpisce il palo, complice la deviazione di Calabresi. Gli ospiti risponva dell’Unicusano Ternana e con un bel sinistro a giro batte Sala, con il pallone che prima bacia il palo. A due minuti dal termine il nuovo vantaggio rossoverde è solo un’illusione, perché la rete di Carretta viene annullata per fuorigioco. Al 90’ ultimo cambio per gli umbri: Ferretti al posto di Tremolada. Poi le energie vengono meno nei sei minuti di recupero e si può solo attendere il fischio finale. Non è finita, invece, la corsa-salvezza dell’Unicusano Ternana. va il raddoppio dei padroni di casa. Signori è bravo a recuperare palla e servire Tremolada, che imbecca alla perfezione Carretta: solo davanti ad Agazzi, è freddo e con un tocco sotto riporta avanti i suoi. Poi cartellini gialli e cambi: sul taccuino di Illuzzi finiscono Calabresi e Camporese; Stroppa manda in campo Deli per Agnelli, De Canio Piovaccari per Montalto. Al 27’ buona conclusione a giro dal limite di Tremolada, servito da un tarantolato Carretta.

BOTTA E RISPOSTA. Al rientro dall’intervallo non ci sono cambi. Passano solo quattro minuti e il Foggia trova il pareggio con Beretta, a segno anche nel match d’andata: sponda di petto di Mazzeo per il numero 9 rossonero, che dà vita uno splendido slalom in area e di destro batte Sala. Statella prova a ridare coraggio ai suoi all’8’ con un destro che termina di poco alto. Tanti errori in mezzo al campo e nuova fase della gara senza particolari emozioni. Al 17’ arridono due volte (la seconda senza la collaborazione di Mazzeo) con Kragl, che prosegue il suo personale duello con Sala. Nel mezzo, al 42’, primo giallo della gara a Caretta per simulazione. Allo scadere del primo tempo cambia la gara: proprio Carretta scatta sul filo del fuorigioco sfruttanfo l’assist di Tremolada, supera Guarna con un colpo di testa e serve a Montalto un pallone che deve essere solo spinto in rete. Vantaggio rossoverde e rete numero 18 in Serie B per l’attaccante.

MAZZEO FA PARI. Intorno al 30’, altri due cambi: Varone per Signori tra gli umbri, Nicastro rileva Beretta tra gli ospiti. Arriva anche il terzo giallo per i pugliesi, e lo rimedia Tonucci per un intervento su Carretta. Al 37’, Stroppa cambia modulo e passa alla difesa a quattro togliendo Zambelli per Floriano. La scelta porta i suoi frutti perché tre minuti più tardi il Foggia trova il pareggio: filtrante proprio di Floriano per Mazzeo, che sfrutta una non perfetta linea difensiva dell’Unicusano Ternana e con un bel sinistro a giro batte Sala, con il pallone che prima bacia il palo. A due minuti dal termine il nuovo vantaggio rossoverde è solo un’illusione, perché la rete di Carretta viene annullata per fuorigioco. Al 90’ ultimo cambio per gli umbri: Ferretti al posto di Tremolada. Poi le energie vengono meno nei sei minuti di recupero e si può solo attendere il fischio finale. Non è finita, invece, la corsa-salvezza dell’Unicusano Ternana. Restare in Serie B è possibile.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*