Serie B- Parma- Cittadella: Ecco il risultato finale

Finisce 0-0 il secondo anticipo della 35^ giornata di Serie B tra Parma e Cittadella: la squadra di D’Aversa non riesce a concretizzare sotto porta e manca il momentaneo sorpasso su Palermo e Frosinone. Per i veneti un punto in chiave play-off.

PARMA-CITTADELLA 0-0

Parma (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Di Cesare, Gagliolo; Munari, Vacca (78′ Dezi), Barillà; Insigne (68′ Ciciretti), Calaiò, Di Gaudio (72′ Baraye). All. D’Aversa.

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Pelagatti, Adorni, Varnier, Pezzi; Settembrini (72′ Lora), Iori, Pasa (61′ Bartolomei); Schenetti; Arrighini (81′ Vido), Strizzolo. All. Venturato.

Ammoniti: Settembrini (C), Lucarelli (P), Pezzi (C), Frattali (P)

Aggancio al secondo posto fallito: il Parma si ferma in casa contro un ottimo Cittadella, capace, grazie soprattutto alle parate del miracoloso Paleari, di tenere testa alla squadra di D’Aversa. Finisce 0-0 finale al Tardini, inutili i tentativi di Calaiò e compagni: i crociati mettono così fine alla striscia di quattro vittorie consecutive in campionato. Dopo tre sconfitte, invece, tornano a fare punti i granata di Venturato, sempre aggrappati alla zona playoff.

Primo tempo

Al Tardini si respira aria di alta classifica e le due squadre sin da subito non lasciano spazio a fasi di studio: da una parte dall’altra c’è la voglia di sbloccare il prima possibile il risultato. Al contropiede pericoloso, ma alla fine non concretizzato, dei veneti al 3’, risponde immediatamente la squadra di casa, che per prima va vicina al vantaggio: al 7’ Munari, raccolta una palla respinta dalla difesa avversaria, spedisce il pallone di pochissimo a lato. Cinque minuti più tardi è Schenetti ad aprire le danze per gli ospiti: bella l’azione personale del fantasista del Cittadella, ma Frattali blocca bene la sua conclusione dal limite. Nella fase centrale del primo tempo aumenta la confusione in campo: diversi gli errori di misura a centrocampo. Al 26’ ci prova Settembrini a scuotere i suoi e a rimettere ordine: ben servito da Pezzi, il centrocampista granata però spreca da buona posizione. Poco dopo, al 33’, si ripete l’azione della squadra di Venturato: questa volta è Arrighini a non riuscire a finalizzare. Sul finire dei primi 45’ si fa rivedere in avanti anche il Parma: al 38’ Calaiò – poi fermato per fuorigioco – spreca a due passi da Paleari; al 45’ lo stesso portiere granata si esibisce in una super parata di istinto sull’Arciere. Termina 0-0 una prima frazione equilibrata.

 

Secondo tempo

Ricomincia subito forte il Parma nella seconda frazione, sull’onda dell’entusiasmo dopo le due azioni pericolose che per poco non hanno permesso alla squadra di D’Aversa di sbloccare il risultato. Subito al 47’ è Munari a impegnare Paleari, bravo sia sul diagonale di Gagliolo che sulla respinta del centrocampista crociato. Il classe 1992 si ripete appena dopo su Insigne, lanciato nello spazio dallo stesso Munari. Spinge la squadra di casa, costringendo agli straordinari il portiere avversario: l’ex Giana Erminio prima guarda sfiorare la traversa il destro di Insigne, poi al 71’ si esibisce in una super parata su Di Gaudio. Nel mezzo, al 67’, anche la prima occasione del secondo tempo per il Cittadella, calato di ritmo dopo i buoni primi 45 minuti: è Bartolomei, ben servito da Strizzolo, a impegnare Frattali, sicuro però in presa bassa. I crociati ci provano nella fase finale della partita, anche se è la squadra di Venturato a guadagnare metri: da sottolineare l’atteggiamento difensivo di Adorni e compagni, anche nel momento di massima spinta dei padroni di casa. Non è un caso che, nel finale, il Parma, nonostante lo sforzo, non riesca a sbloccare la partita, e anzi sia il Cittadella a sfiorare il vantaggio, con una bella azione di Vido. Finisce 0-0 la sfida del Tardini: si fermano a quattro le vittorie consecutive della squadra di D’Aversa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*