Novara,Di Carlo: Contro Avellino e Foggia avremmo dovuto fare almeno due punti

“L’inizio è stato molto positivo, c’è stata disponibilità da parte dei ragazzi. Contro Avellino e Foggia non siamo stati bravi a concretizzare, avremmo dovuto fare almeno due punti. Il bilancio ci dice che dobbiamo lavorare”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore del Novara, Domenico Di Carlo, traccia un bilancio del suo percorso in Piemonte.

Aspettava la serie A, poi ha sposato il progetto Novara.
“Si erano create due situazioni che non si sono concretizzate. Febbraio era un momento che avevo voglia di ripartire, mi ha chiamato il Novara e ho accettato perché la sfida mi piace”.

Pronti per il Brescia?
“Dobbiamo cercare di concretizzare un po’ di più. Ci dobbiamo andare a prendere i tre punti, il gruppo ha lavorato bene. La testa è libera e la fiducia c’è”.

Serie B: che campionato è?
“Un campionato molto equilibrato. Gli errori fanno la differenza. Tutti hanno squadre molto attrezzate”.

Chi per la promozione?
“Se la giocheranno Empoli, Frosinone e Palermo. E occhio al Cittadella che ha la mentalità giusta”.

 

E il Novara come si è mosso sul mercato?
“Sono arrivato a fine mercato. La squadra ha buone qualità, a queste bisogna metterci anche la compattezza giusta. Il gruppo ci mette impegno e professionalità, insieme faremo bene attraverso le caratteristiche giuste”.

E il Brescia?
“Da quando è tornato Boscaglia la strada intrapresa è quella giusta. Poi il Brescia ha fatto un ottimo mercato. Capita a tutti fare strisce positive, quindi spero che presto arrivi anche il nostro momento”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*