Il paradiso del gol in serie B

Se Silvio Berlusconi seguisse la Serie B, vedrebbe le sue teorie calcistiche confermate: con due punte si segna di più. In quanto a gol è un campionato record: 725 centri, una media di 2,7 a partita. Pazzesco. Con il top di 40 centri nell’ultima giornata, nella quale 12 squadre su 22 sono scese in campo proprio con una coppia di attaccanti.

LE GRANDI Il Frosinone capolista gioca così: Ciofani-Dionisi è una coppia collaudata e affidabile. L’Empoli, secondo col miglior attacco (52), pure: Caputo (mai nessuno è stato a quota 19 a questo punto del campionato) e Donnarumma sono arrivati a 32 reti. Gioca così anche il Palermo terzo, e anche il Cittadella quarto e rivelazione, o ancora Cremonese, Spezia, Carpi e Spezia,tutte squadre in corsa per i playoff. Il tridente dunque non attacca, sotto queste latitudini.
L’OPINIONE Rolando Bianchi, attaccante che la B la conosce bene e che attende una chiamata entro la fine del mese, la legge così: «Vedo tanti errori individuali, non solo dei portieri. I difensori marcano sempre a zona, si perdono l’uomo facilmente e gli attaccanti vanno a nozze. Alcuni obiettivamente sono molto bravi,su tutti Caputo, anche se vedo alcuni stranieri che non mi sembrano all’altezza: salvo Kouame del Cittadella, Jallow del Cesena e pochi altri. E poi non segnano solo gli attaccanti: tra i trequartisti è molto efficace Tremolada della Ternana».

I NUMERI Le ragioni di questa prolificità sono chiarite dai fatti. I primati per la B a 22 squadre si sprecano: 725 gol, 323 nei primi tempie402 nei secondi, curiosamente stesse cifre per i gol in casa (402) e in trasferta (323); per la serie lottiamo fino all’ultimo, sono da record anche i gol nei minuti di recupero dei primi tempi (18) e dei secondi (42). Paradossalmente, con i rigori siamo ai minimi: solo 52 quelli realizzati, 5 più del minimo di questi 14 anni e 3 in meno dell’anno scorso. E poi le marcature multiple: non ci sono record, ma si contano un poker, 5 triplette e 57 doppiette. Anche questo spiega il massimo di giocatori in gol: 242, come avvenne nel 2012-13.

CONSIDERAZIONE Già all’andata la tendenza era questa, ma era opinione diffusa tra gli addetti ai lavori che nel ritorno il vento sarebbe cambiato. Non è così, visto l’ultimo turno. E a chi segue il torneo non dispiace di sicuro.
Fonte: La Gazzetta dello Sport