Clamoroso: Salta una panchina in Serie B.

Ternana, clamoroso: esonerato Pochesci!
Clamorosa decisione nel post gara: Sandro Pochesci è stato esonerato. A dichiararlo è stato il presidente della Ternana Unicusano Stefano Ranucci, dopo la conferenza stampa, ai microfoni di Ivano Mari di MEP Radio:

Il mister Pochesci è stato esonerato, non mi fate altre domande“. La comunicazione della decisione, presa direttamente dal patron Bandecchi nell’immediato dopo gara, è stata preceduta da alcuni attimi di tensione tra il mister, il presidente Ranucci ed il ds Evangelisti.

Pochesci esonerato e furioso con l’arbitro

“VIncere, vincere, vincere” aveva ripetuto ai suoi calciatori tre volte poco prima di scendere in campo, uno show nello spogliatoio ripreso in diretta dalle telecamere di Sky e che evidentemente non è servito per galvanizzare una squadra che deve ringraziare soltanto la fortuna ed un errore difensivo dei granata se non ha evitato una sconfitta che avrebbe meritato. Pur avendo esultato molto per il gol di Montalto al 94′, Sandro Pochesci non è più l’allenatore della Ternana: la società, al termine di una breve riunione, ha deciso di affidare la panchina ad un tecnico di maggiore esperienza in questa categoria silurando un mister che, non più tardi di qualche mese fa, era stato blindato con un contratto quinquennale. Personaggio simpatico, vulcanico, a tratti fuori dalle righe, Pochesci torna a casa lasciando la Ternana nei bassifondi della classifica, un rendimento tutt’altro che soddisfacente pur con l’alibi di guidare una squadra composta da tanti giocatori provenienti dalla categoria inferiore. Ai microfoni di Sky, l’oramai ex trainer umbro ha puntato il dito principalmente contro il direttore di gara: “Non mi è piaciuta la direzione arbitrale.

Quello di SIgnori non sembrava un retropassaggio, forse l’azione era anche viziata da un fuorigioco. Mi devono anche spiegare perchè non sia stato espulso Zito: non a caso il loro allenatore lo ha sostituito. Per quanto mi riguarda la squadra è viva e ha messo sotto una Salernitana che ha pensato soltanto a difendere”. Il mister, evidentemente, dimentica il 3-3 dell’andata,  un punto conquistato nonostante 80 minuti di totale sofferenza; anche stasera una Salernitana in emergenza avrebbe indubbiamente meritato di più. Anche la società, esonerandolo, probabilmente la pensa così…

Fonte:ottopagine.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*