Il calciatore del Parma rifiuta il Foggia. Per lui c’è la Salernitana

Parma, Calaiò dice di no al Foggia: c’è la Salernitana

Emanuele Calaiò, attaccante del Parma, è dato ormai da tempo in partenza. Come riportato dai colleghi di Gazzamercato.it, il giocatore avrebbe nelle ultime ore detto di no alla proposta del Foggia.
Sulle sue tracce al momento ci sarebbe anche la Salernitana.

No di Emanuele Calaiò al : l’attaccante potrebbe comunque lasciare  a gennaio. Lo vuole la  di Colantuono per puntare ai playoff 

Parma, tutti vogliono Calaiò: si aggiunge la Salernitana
L’Arciere al centro di un vortice di mercato innescato dal Palermo (che cerca una punta con Nestoroski in partenza). Il giocatore ha tanto mercato. Intanto Faggiano contatta Mancosu (triennale per lui)

Cremonese, Foggia, Perugia, Palermo e per ultima Salernitana.
La lunga lista delle pretendenti dell’Arciere si arricchisce giorno dopo giorno. Nonostante i suoi 35 anni, l’Arciere è il giocatore crociato con più richieste sul mercato. Tedino, il primo a muoversi per prendere informazioni sull’attaccante palermitano (come abbiamo scritto qui in tempi non sospetti), ha fatto sapere a Zamparini che – qualora dovesse partire Nestoroski – Calaiò sarebbe l’ideale per il suo gioco. In tarda serata il ds Lupo raggiungerà il presidente rosanero e il tecnico in Friuli per fare il punto della situazione e cercare di capire come intavolare una possibile trattativa per il giocatore che da un anno e mezzo sta trascinando il Parma di D’Aversa.

Lo stesso tecnico – di comune accordo con la società – non vorrebbe privarsene, il calciatore resterebbe volentieri in crociato per rispettare il suo contratto che scade nel 2019. Più volte dall’entourage di Calaiò si è sentito dire che l’Arciere si sente parte del progetto e nessuno gli ha fatto capire il contrario. Anche perché, onestamente, D’Aversa farebbe fatica a privarsi di un giocatore che si è fatto trovare sempre pronto e sul quale si è affidato nei momenti di difficoltà della squadra. Il Parma, si sa, cerca una punta e in queste ore sta trattando Massimo Coda in uscita dal Benevento. Nonostante il gol al Chievo il presidente Vigorito lo avrebbe messo alla porta fino al punto di accettare uno scambio con Fabio Ceravolo che purtroppo a Parma non ha potuto (fino a qui) dimostrare il suo valore.

Intanto l’attaccante, assieme a Calaiò, sta continuando il suo percorso di recupero con Mazzocchi e Garufo in attesa di squadra. Gli altri arriveranno l’8 gennaio e resteranno in ritiro a Collecchio per svolgere dei test fisico-atletici e per un richiamo di preparazione che consentirebbe ai crociati di arrivare pronti per la partita con la Cremonese in programma il 20 di gennaio. Intanto, sempre per quanto riguarda il mercato, Faggiano avrebbe fatto pervenire una richiesta a Mancosu, giocatore che ha avuto nell’esperienza di Trapani. Attualmente al Montreal Impact, il giocatore è in uscita e potrebbe liberarsi a fronte di una rescissione che prevederebbe una buonuscita. Con il contratto in scadenza nel giugno del 2018, Mancosu sarebbe il giocatore giusto per sostituire Nocciolini, fuori dal progetto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*