Ag. Coda: “Via da Benevento, preso in giro da De Zerbi,e’ stimato da tante società di B”

 E’ stato uno dei volti nuovi del Torino, Simone Edera. Il classe ’97 ha segnato ieri contro la Lazio, un mancino dal limite che ha fulminato Strakosha. Una prestazione importante che Tuttomercatoweb.com commenta con l’agente del ragazzo, Beppe Galli. “Ogni volta che è stato messo in campo, ha sempre fatto bene. Ha la fiducia del mister, era l’obiettivo del ragazzo: ora deve crescere, imparare, stare in questo gruppo importante e avere la possibilità di poter dire la sua”.

Con ampi margini di miglioramento
“Deve crescere ancora, è chiaro: la crescita del ragazzo è passata attraverso scelte giuste dallo scorso anno, nonostante le critiche. A livello tecnico non ha bisogno di imparare: deve maturare, avere più malizia, più fisicità, la Serie A è un altro pianeta. Gli serviva stare con i grandi: le società devono capire che alcuni devono stare coi big, non possono più crescere in Primavera. La palla viaggia diversamente, arrivano botte da uomini e non da ragazzi, è una crescita diversa. Mihajlovic lo ha visto e, evidentemente, ha fatto bene”.
Un capitolo diverso riguarda Massimo Coda a Benevento.
“Sicuramente partirà da Benevento”.
Ci spieghi meglio.
“La situazione è davvero difficile da capire. De Zerbi gli dice di essere un giocatore da alta classifica, di essere uno da top club e poi… Poi non lo fa giocare. Lo ignora. Non lo capisco. De Zerbi potrebbe non dirgli certe cose, se poi deve tenerlo come quarto attaccante”.

L’addio pare scontato.
“E’ giusto che se ne vada se ci sarà ancora De Zerbi: se gli dice ‘sei da alta classifica’ e non gioca, neanche sul 2-0 sotto, vuol dire che qualcosa non va…E’ stimato da tante società di B, il mister non gli sta dando possibilità e dopo quel che ha detto e fatto con lui, Massimo se ne andrà. Un allenatore ha le sue idee ma prendere in giro le persone no: meglio star zitti e fare quel che va fatto, senza prendere in giro nessuno”.
Chiudiamo con un giovane talento di casa Cesena: Setola.
“E’ del Palermo ed è ora al Cesena; sono certo che troveremo un’altra soluzione in B a gennaio. E’ un ’99 capace di fare il terzino su entrambe le fasce e merita la cadetteria”.

Fonte foto:Corriere dello Sport