Serie B, calendario e orari 8^ giornata: bis di anticipi

<

Serie B, calendario e orari 8^ giornata: bis di anticipi

La sosta per le Nazionali regala la scena alla Serie B al via con l’8^ giornata nelle gare di Salerno e Cesena. Domenica alle 12.30 apre Pescara-Cittadella, attenzione alla sfida tra Palermo e Parma. Da non perdere l’Avellino al San Nicola, Perugia all’esame Pro Vercelli. Impegni casalinghi per Empoli e Venezia. Alle 20.30 chiude Novara-Frosinone
La parola d’ordine è equilibrio, mai così attuale come in questa Serie B. Prendete i 14 punti in 7 gare del Frosinone, capolista dal record negativo dal ritorno del campionato a 22 squadre, oppure la forbice di 4 lunghezze che abbraccia 12 formazioni dalla vetta a metà classifica. Gerarchie ancora da scrivere, compito che spetta all’8^ giornata in programma durante la pausa per le Nazionali. Traffico in avvio di stagione che tuttavia premia lo spettacolo rispetto alla scorsa edizione: 31 i gol segnati in più (200 contro 169) e un numero maggiore di rigori concessi (27 a 23), meno pareggi (25 a fronte di 33) e pure espulsioni in calo (15 a 20). Dati che anticipano il prossimo turno a partire dalle gare di Salerno e Cesena: diamo quindi uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

SALERNITANA-ASCOLI (sabato ore 18.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

L’8^ giornata prende il via con la sfida all’Arechi, anticipo nella parte inferiore della classifica tra avversarie dai progressi graduali: 4 risultati utili per i granata di Bollini, ultimi 180’ immacolati per la coppia Fiorin-Maresca. Prova d’orgoglio per la Salernitana uscita indenne dal Tardini con Sprocati e Vitale (5 gol in due), pareggio bissato dall’Ascoli ai danni del Palermo. Ancora a secco Favilli, manifesto delle difficoltà sotto porta dei marchigiani (6 reti all’attivo): obbligatorio sbloccarsi sul campo finora imbattuto dei campani.

CESENA-SPEZIA (sabato ore 20.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Settimana di novità per le rivali al Manuzzi, nuova casa di Fabrizio Castori: esonerato Camplone complice l’ultimo posto in classifica, l’ex Carpi torna a Cesena dove allenò per 4 stagioni conquistando una promozione in B nel 2004. Romagnoli a caccia della svolta come i liguri in chiave gol, 4 segnati in questo campionato: ecco quindi Alberto Gilardino, esordiente a 35 anni in Serie B dopo 188 reti segnate in A (9° posto assoluto). Padroni di casa al tappeto nelle ultime 3 uscite, Gallo aggrappato al fattore Picco (solo un punto in trasferta). Un’assenza in difesa per parte: 3 turni di squalifica a Scognamiglio, uno per Capelli.

PESCARA-CITTADELLA (domenica ore 12.30, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Archiviato il bis di anticipi, il pranzo domenicale riserva il match tra squadre in cerca d’identità appaiate a quota 10 punti. Dopo 4 pareggi di fila e ben 3 rimonte beffarde, Zeman ha ritrovato la vittoria a Carpi nel segno di Capone, 18enne in prestito dall’Atalanta e già a segno 3 volte in stagione. Un talento sulle orme di bomber Pettinari in vetta alla classifica marcatori con 7 reti. Davvero inspiegabile invece il passo falso del ‘Citta’ contro l’Entella, ko che ha macchiato due turni impeccabili e l’imbattibilità del Tombolato. Venturato intende quindi violare l’Adriatico nello scontro diretto.

PALERMO-PARMA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Come accaduto a Brescia, Tedino conta gli assenti nel big match complici gli impegni delle Nazionali: fuori Posavec e Struna, Cionek, Jajalo e Chochev oltre alla coppia macedone Trajkovski-Nestorovski. Defezioni che mettono a rischio l’imbattibilità del Palermo opposto agli emiliani di D’Aversa, già fatali in trasferta per Novara e Venezia. Parma piuttosto privo degli squalificati Iacoponi e soprattutto Di Cesare, difensore a segno 2 volte come capitan Lucarelli. Siciliani a -1 dalla capolista Frosinone e coinvolti nella bagarre nonostante le scelte obbligate, maglia concessa in primis all’estroso Coronado.

BARI-AVELLINO (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Incrocio d’alta classifica a Palermo come al San Nicola, teatro del braccio di ferro tra Grosso e Novellino allergici ai pareggi (mai i pugliesi, uno contro il Venezia per i campani). Bari vulnerabile in trasferta con 3 stop su 3, handicap sfatato dal fattore casalingo che alimenta la classifica dei padroni di casa. Vola invece l’Avellino con 2 vittorie di fila e l’entusiasmo della coppia Ardemagni-Castaldo, quest’ultimo sempre a segno da subentrante. “Arde” in gol 5 volte come Improta, scontro ravvicinato tra bomber scatenati.

PERUGIA-PRO VERCELLI (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Ai vertici del campionato figurano pure gli uomini di Giunti, allenatore impeccabile al Curi (9 punti conquistati su 9 disponibili) seppure reduce dai ko a Palermo e Brescia. Miglior attacco del torneo con 15 gol al pari di Avellino e Pescara, il Perugia riparte dall’impatto casalingo e dall’ottimo Han a quota 6 centri. Boccata di respiro per la Pro Vercelli, risorta nel duello in coda contro il Cesena per la gioia del pericolante Grassadonia. Ben 5 le reti segnate al Piola dalla penultima della classe, squadra che tuttavia ha raccolto solo un punto a Brescia in chiave esterna.

EMPOLI-FOGGIA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Seguito a distanza da José Mourinho, Vivarini pretende una riscossa dall’Empoli dopo le sconfitte contro Cittadella e Avellino. Attenzioni ai toscani nei 15’ iniziali del primo tempo (3 gol segnati) e della ripresa (5), gruppo letale a freddo con il 57% delle reti segnate alle quali contribuisce ‘Ciccio’ Caputo con 6 centri personali. Al Castellani fa tappa la cooperativa del gol della Serie B, 8 marcatori diversi per il Foggia di Stroppa in serie utile da 4 turni e dalla fiducia ritrovata. Fuori dai giochi Krunic, squalificato per 2 partite.

VENEZIA-CARPI (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Treno da non perdere al Penzo tra avversarie votate alle solidità rispettivamente con 4 e 5 gol incassati in campionato. Uscito vittorioso al 92’ da Terni, Inzaghi lamenta piuttosto il tabù casalingo dove il Venezia non ha ancora vinto (2 punti in 3 partite). Carpi meno brillante per punti e gol dopo l’avvio scintillante, tuttavia gli emiliani di Calabro sono ancora imbattuti lontano dal Cabassi. Si affrontano due degli attacchi più sterili del torneo, reparti dove Zigoni e Mbakogu rappresentano le prime risorse per alimentare il bottino.

VIRTUS ENTELLA-BRESCIA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

Prima vittoria esterna per i liguri di Castorina, trascinati da capitan Troiano impeccabile dal dischetto (3° gol su rigore). Entella in serie utile da 4 partite e dalla difesa blindata da 180’, segnali incoraggianti per scalare le gerarchie in classifica. Atteso a Chiavari e avanti di una lunghezza ecco il Brescia imbattuto dall’esordio stagionale, parabola che accumula 6 turni positivi per Boscaglia fino al recupero di Terni. A mezzo servizio l’Airone Caracciolo (169 gol totali a Brescia), occhio al marcatore d’eccezione e figlio d’arte Bisoli (3 reti).

CREMONESE-TERNANA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Sfida da ex per Attilio Tesser, allenatore rossoverde dal 2013 al 2015, vecchia conoscenza della Ternana prossima alla trasferta allo Zini dove la Cremonese non ha ancora perso. Lombardi lontani 5 turni dall’ultima gioia e con un solo gol segnato in 4 partite, digiuno al quale contribuisce la new entry Paulinho ancora a secco. Segna invece Montalto, 3 sigilli a referto come nel recupero contro il Brescia: un pareggio utile ad interrompere una serie nera di 3 ko consecutivi, tuttavia Pochesci pretende la vittoria che manca da un mese.

NOVARA-FROSINONE (domenica ore 20.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Eguagliato il primato di punti meno ricco dopo 7 giornate in B dai tempi di Perugia (2014/15) e dello stesso Frosinone (2009/10), gli uomini di Moreno Longo difendono la leadership al Piola. Solo 0-0 per i ciociari nella festa del nuovo ‘Benito Stirpe’, pareggio che apre all’impegno di Novara contro l’ex Corini, allenatore gialloblù in Lega Pro nella stagione 2011/12 chiusa all’8° posto. Azzurri già puniti in casa da Parma e Avellino, passi falsi che reclamano il colpo grosso contro la capolista. In rodaggio Maniero e Dionisi: sarà la loro partita?