Braglia ci crede ancora…

Piero Braglia continua a crederci nonostante la sconfitta interna nella semifinale play off contro il Foggia, in cui i giallorossi sono entrati in campo con venti minuti di ritardo, ancora un problema di approccio, per fortuna c’è stata la risposta, ma l’avvio della squadra è stato da incubo.

LA PARTITA – “È inutile girarci intorno, nei primi venti minuti abbiamo commesso degli errori, gli stessi che avevo già visto contro il Bassano, con l’unica differnza che il Foggia è riuscito a fare due gol. La partita è cambiata poi con l’ingresso di Caturano, c’è del rammarico perchè abbiamo avuto delle opportunità per riequilibrare l’incontro ma non siamo stati fortunati. Sono convinto che la partita sarebbe cambiata, ma dopo aver visto la reazione della squadra nel secondo tempo non sono preoccupati in vista del ritorno, ho piena fiducia nei ragazzi”.

LE SCELTE – Non facciamo un caso. Ho grande stima e fiducia in tutti i ragazzi che sono scesi in campo soprattutto per la loro reazione dopo il secondo gol. Caturano quando è entrato in campo ci ha permesso di gettare il cuore oltre l’ostacolo, è evidente che con il senno di poi avrei fatto delle scelte differenti”.

IL PUBBLICO – “Alla fine il pubblico ha appaduto le mani, al di la di tutto, tifosi così non si trovano tanto facilmente in giro e proprio per la loro grande dimostrazione di maturità dobbiamo andare a Foggia e combattere anche per loro”.

Fonte: sololecce.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*